rikykaka

Milan agli ottavi, con l’Ajax finisce 0-0; De Boer polemico a fine gara

In stile perfettamente italiano, ovvero alzando le barricate, alla fine il Milan è riuscito a raggiungere l’obiettivo. Zero a zero e passaggio agli ottavi di finale di Champions. L’Ajax le ha provate tutte, colpendo anche un palo nei primi minuti. Questione di pochissimi centimetri e la serata sarebbe andata forse diversamente per gli olandesi. E sembrava proprio che diversamente dovesse andare, dopo la discutibile espulsione di Montolivo, decisa da Webb al 22′ (fallo ai danni di Poulsen). I rossoneri, in inferiorità numerica, cosa altro potevano fare se non difendersi? E bene lo hanno fatto fino alla fine, fino al termine dei cinque lunghissimi minuti di recupero. Per stabilizzare l’assetto della squadra, subito dopo l’espulsione del centrocampista rossonero, Allegri sostituisce El Shaarawy con Poli; in avanti rimane il solo Balotelli, che sarà prezioso proprio negli ultimissimi minuti, con le sue qualità di buon palleggiatore. Peccato per la solita ammonizione, che è ormai un suo marchio di fabbrica. Il Milan, paradossalmente gioca un pò meglio quando rimane in dieci uomini, dopo aver subito la fresca verve dei giocatori dell’Ajax nei primi venti minuti. La difesa regge fino alla fine, con il contributo decisivo del sempre attento Abbiati.

Il tecnico olandese De Boer, a fine partita lancia qualche frecciatina velenosa alla squadra rossonera e addirittura si lamenta per una mancata seconda espulsione: “Avremmo meritato la qualificazione, stasera ha vinto l’anti-calcio. L’espulsione di Montolivo ha cambiato la gara, ma era meritata e ne manca una nel secondo tempo per Balotelli.” Cos’altro volevi Frank?

Sarà dunque il tanto criticato Milan, l’unica squadra italiana presente negli ottavi di Champions. Ad Allegri e ai suoi ragazzi il merito di avercela fatta, in mezzo a tutte le difficoltà di quest’ultimo periodo. Le notizie buone portano altre notizie buone: nelle ultime ore è stato ufficializzato l’arrivo del giapponese Honda, che sarà a disposizione di Allegri a partire dai primi giorni di gennaio. Potrà dare una mano al Milan, nel tentativo di migliorare un pò la bruttissima classifica del campionato.