Hull City - Chelsea 0-2, Eden Hazard

Chelsea in vetta; oggi la risposta del City. Vincono anche Spurs e Red Devils

In attesa di Newcastle United – Manchester City di oggi (fischio d’inizio ore 15.05), il Chelsea di Josè Mourinho illumina il sabato di Premier League con una vittoria importantissima in casa dell’Hull City che consente ai blues di attestarsi momentaneamente in testa alla classifica con 46 punti (seguono Arsenal e Citizens con 45 e 44, ma con appunto una partita in meno).
Risultato positivo che si concretizza, però, soltanto nel secondo tempo, dopo una prima frazione non esattamente entusiasmante. Al 56′ è Eden Hazard a trovare la rete del vantaggio per i londinesi al termine di un’azione spettacolare in collaborazione con Ahsley Cole: il terzino inglese smarca con un colpo di tacco il trequartista belga che, in area, mette a sedere un avversario e batte di destro McGregor.
Nel finale, all’87′, Torres fissa il risultato sul 2-0 e fa tornare a casa contenti i tifosi blues accorsi al Kingston Communications Stadium.

Detto del match delle 13.45, alle 16.00 scendevano in campo ben dieci squadre, come di consueto, poi l’ultimo match di giornata alle 18.30.
Nel pomeriggio si registrano dunque le importantissime vittorie di Manchester United e Tottenham, entrambe in casa ed entrambe per 2-0 contro rispettivamente Crystal Palace e Swansea.
I Red Devils si impongono sui gallesi grazie alle reti di Valencia e Welbeck, rialzando la testa dopo le tre sconfitte consecutive tra campionato ed FA Cup, mentre gli Spurs infilano il terzo risultato utile consecutivo in Premier dopo la brutta eliminazione dalla coppa per mano dell’Arsenal capolista con le reti di Eriksen (su assist del ritrovato Adebayor) e Defoe: per l’attaccante inglese si tratta dell’ultima rete in maglia bianca; in settimana si trasferirà a Toronto per la sua nuova avventura in MLS. Vittoria non semplicissima, comunque, per gli uomini di Tim Sherwood che già all’ottavo minuto avevano rischiato di finire in svantaggio a causa di un rigore fischiato dall’arbitro Michael Oliver, sbagliato però da Puncheon.

Arrivano i tre punti anche per l’Everton che al Goodison Park, sempre con lo stesso risultato (2-0), hanno ragione abbastanza agevolmente del “piccolo” Norwich: le reti di Barry nel primo tempo e Mirallas nel secondo non lasciano scampo ai canarini, mentre consentono ai toffees di mantenere il quarto posto con un punto di vantaggio proprio sul Tottenham, in attesa di Stoke City – Liverpool di stasera (i Reds sono momentaneamente a due lunghezze dai “cugini” blues).

Chiudono il sabato di Premier le vittorie di Southampton, Sunderland e West Ham.
I Saints battono di misura il WBA al St. Mary’s Stadium con un goal al 66′ del bomber Lallana, mentre Black Cats ed Hammers s’impongono nettamente in trasferta rispettivamente sui campi di Fulham e Cardiff: al Craven Cottage decide una tripletta dello scatenato Adam Johnson (le altre reti di Sidwell, per i padroni di casa, e di Sung-Yueng Ki per il momentaneo raddoppio degli ospiti); in Galles, invece, i londinesi passano a pochi minuti dallo scadere del primo tempo con Carlton Cole, per poi raddoppiare al 90′ con Mark Noble nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Tomkins al 72′.

Le partite di oggi:
15.05 Newcastle – Manchester City
17.10 Stoke City – Liverpool